Prestazione incentivo occupazione

Con verbale di accordo del 10/09/2020, le Parti Sociali Nazionali hanno definito le modalità di erogazione del Contributo Incentivo Occupazione, di cui al CCNL 18 luglio 2018.

CONTENUTO DELLA PRESTAZIONE

  1. Contributo, pari a € 600,00, viene erogato nella forma di compensazione sui contributi dovuti dall’impresa alla Cassa Edile, previa dichiarazione di impegno allo svolgimento, presso Sistedil, delle 16 ore di formazione d’ingresso (laddove non effettuate).
  2. Voucher formazione, pari a € 150,00, per lo svolgimento – nei 180 giorni successivi all’assunzione, di corsi di formazione presso Sistedil ovvero presso le altre Scuole Edili della Regione Piemonte. Ove l’impresa non trovasse un corso di formazione professionale idoneo, il voucher è riconosciuto previa presentazione dell’attestato di formazione effettuato presso altra struttura convenzionata con il Sistema Edile e accreditata presso la Regione Piemonte, entro 180 giorni dalla presentazione della documentazione.

All’impresa potrà essere riconosciuta la prestazione per un numero massimo di assunzioni/trasformazioni non superiore al 30% della media dei lavoratori a tempo indeterminato in forma nel precedente anno Cassa Edile; in ogni caso la prestazione spetta per l’assunzione/trasformazione di almeno 1 lavoratore, indipendentemente dal numero di lavoratori occupati.

L’impresa che avesse raggiunto il limite massimo della prestazione erogabile, può presentare un’ulteriore richiesta decorsi 12 mesi dall’ultima erogazione (compensazione).

REQUISITI PER L’ACCESSO ALLA PRESTAZIONE

L’incentivo

  1. si applica alle assunzioni con contratto di lavoro subordinato a tempo pieno e indeterminato, anche in apprendistato professionalizzante, nonché alle trasformazioni di contratti a tempo determinato, effettuate dal 1° gennaio 2020;
  2. è riconosciuto per i lavoratori (operai), che al momento dell’assunzione/trasformazione, non abbiano compiuto i 30 anni di età.

L’impresa richiedente deve essere in regola con il versamento dei contributi nei confronti di tutte le Casse Edili alle quali è iscritta, sia al momento della richiesta della prestazione sia al momento della erogazione della prestazione.

L’impresa richiedente, nei 6 mesi precedenti l’assunzione, non deve aver proceduto a licenziamenti individuali o collettivi per giustificato motivo oggettivo di operai occupati nella medesima unità produttiva con il medesimo livello contrattuale e con le medesime mansioni.

Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo dell’operaio assunto o di altri operai occupati nella medesima unità produttiva con il medesimo livello contrattuale e con le medesime mansioni, effettuato nei 6 mesi successivi comporta la revoca della prestazione, fatta eccezione per i lavoratori che abbiano accesso al pensionamento o al prepensionamento nell’arco dei 24 mesi.

PROCEDURA PER L’ACCESSO ALLA PRESTAZIONE

La richiesta di erogazione della prestazione deve essere inviata tramite PEC all’indirizzo  amministrazione@pec.cassaedilealessandria.it entro 30 giorni dalla data di assunzione, a pena di nullità, utilizzando i moduli di richiesta di seguito riportati e allegando il Mod. Unificato Lav/ASS.

 

 

SCADENZARIO DI EROGAZIONE DELLA PRESTAZIONE

Per le domande presentate nel primo semestre Cassa Edile (1/10-31/03), la graduatoria è effettuata entro il 30 aprile di ciascun anno e la prestazione è erogata in compensazione dei contributi dovuti nel mese di maggio.

Per le domande presentate nel secondo semestre Cassa Edile (1/04-30/09), la graduatoria è effettuata entro il 31 ottobre di ciascun anno e la prestazione è erogata in compensazione dei contributi dovuti nel mese di novembre.

Per quanto riguarda le assunzioni effettuate dal 1° gennaio al 30 settembre 2020, la domanda deve essere inviata entro il 31 ottobre prossimo e la graduatoria sarà effettuata entro il 30 novembre 2020.

Le istanze non accolte per incapienza del fondo saranno reinserite nella graduatoria del semestre successivo.