Percentuale Onere Contributivo e tassazione IRPEF

ONERE CONTRIBUTIVO LEGGE 166/1991
La rimodulazione delle aliquote contributive di cui al rinnovo contrattuale del 18 luglio 2018 ha effetto anche sull’onere contributivo di cui all’art. 9 della legge n. 166/1991, che prevede l’assoggettamento a contribuzione di previdenza e assistenza, nella misura pari al 15%, delle somme a carico del datore di lavoro e lavoratore (diverse dalle ferie e gratifica natalizia), versate alle Casse edili.
Di conseguenza, la percentuale forfetaria che le imprese possono utilizzare per assolvere l’onere contributivo previsto dalla citata legge n. 166/1991, viene rideterminata nella misura pari all’1,26% (in precedenza era pari all’1,18%) da calcolarsi sul Tot. 1 delle tabelle paghe per le ore di lavoro ordinario prestate e le festività.

 

MAGGIORAZIONE CASSA EDILE DI ALESSANDRIA PER PREVIDENZE SOCIALI E SANITARIE
In riferimento a quanto previsto dal Decreto del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali del 27 ottobre 2009 e dalla Comunicazione della Commissione Nazionale per le Casse Edili (C.N.C.E) n. 483/2012 riguardante i “Contributi sanitari“, la percentuale complessiva del contributo sanitario è la seguente:

  • per l’anno 2019 – 0,55%
  • per l’anno 2018 – 0,55%

La percentuale dello 0,55% riferita al 2019 deve essere ritenuta valida anche per i periodi di paga dell’anno 2020, salvo conguaglio di fine anno.
Come si effettua il calcolo
L’importo da aggiungere all’imponibile fiscale del lavoratore deve essere computato applicando la percentuale dello 0,55% alla retribuzione lorda su cui si calcola la maggiorazione 14,20% (GNF).