Rimborso Mal./Inf. e Carenza Terzo Valico

Trattamento del rimborso delle prestazioni “malattia”, “infortunio” e “carenza malattia” imprese fuori provincia operanti nei cantieri del Terzo Valico

Con accordo provinciale del 12 dicembre 2018 è stata definita una specifica procedura per il trattamento del rimborso delle prestazioni malattia, infortunio e carenza malattia, riferite alle Imprese aventi sede fuori dalla provincia di Alessandria operanti nei cantieri del Terzo Valico

 

Si rende noto che, ai sensi dell’accordo provinciale del 12 dicembre 2018, con decorrenza dal 1° gennaio 2019, per tutte le imprese impiegate nei lavori del Terzo Valico dei Giovi che non hanno, alla data dell’accordo, la sede legale in Provincia di Alessandria, il rimborso delle prestazioni “malattia”, “infortunio” e “carenza malattia” effettuato dalla Cassa Edile di Alessandria avverrà secondo le seguenti modalità:

  • le prestazioni “malattia” e “infortunio” non potranno superare, per ciascun trimestre di riferimento, la percentuale dell’1,05% dell’imponibile contributivo “versato” nel medesimo periodo dalle citate imprese;
  • la prestazione “carenza malattia” non potrà superare, per ciascun trimestre di riferimento, la percentuale dello 0,10% dell’imponibile contributivo “versato” nel medesimo periodo dalle citate imprese;
  • al termine di ciascuna annualità edile, potrà essere effettuato un eventuale ulteriore rimborso a conguaglio.

Si ricorda, infine, che – fermo restando l’obbligo di corresponsione da parte delle imprese ai lavoratori delle prestazioni “malattia”, “infortunio” (secondo quanto previsto dalla disposizioni di cui al vigente CCNL) e della “carenza malattia” (secondo quanto previsto dal vigente Integrativo provinciale) per ottenere il rimborso (alle condizioni sopra evidenziate) – è necessario che sussistano le seguenti condizioni:

  • che nel trimestre solare scaduto prima dell’evento risultino denunciate per l’operaio interessato almeno 450 ore, computate secondo i criteri indicati nell’allegato E al vigente CCNL di settore;
  • che vengano trasmesse alla Cassa Edile di Alessandria – con cadenza mensile e con riferimento agli eventi intervenuti nel mese precedente – copia dell’attestazione di malattia riguardante il lavoratore nonché copia del libro unico del lavoro attestante l’avvenuta corresponsione dei trattamenti di cui si chiede il rimborso.