Collaborazione per corsi di formazione

Il D.Lgs 81/2008 e s.m.i. e l’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 prevedono che la formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti (Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza) sia realizzata previa richiesta di collaborazione agli organismi paritetici dove presenti sia nel settore che nel territorio nel quale opera, con riferimento alla sede legale, l’azienda.
L’accordo stabilisce, inoltre, che, nel caso in cui la richiesta riceva riscontro dall’ente, l’impresa dovrà tenere conto, nella pianificazione e nella realizzazione dell’attività di formazione, delle relative indicazioni ricevute. Ove, invece, la richiesta di collaborazione, entro 15 giorni dal suo invio, non riceva nessun riscontro da parte dell’ente bilaterale, il datore di lavoro può autonomamente procedere alla pianificazione e alla realizzazione dell’attività di formazione.
Il Sistedil ricevuta, via e-mail o via fax, la richiesta di collaborazione trasmessa tramite il modello “Richiesta di Collaborazione” (accompagnato dagli allegati previsti) entro 15 giorni prima dell’inizio del corso di formazione, trasmetterà all’impresa via e-mail le indicazioni necessarie allo svolgimento dello stesso.
L’Ente Sistedil si rende inoltre disponibile, nel caso in cui l’impresa lo ritenesse opportuno, a prendere parte al momento formativo, svolto internamente dall’impresa per eventuali chiarimenti o approfondimenti su argomenti specifici.
Una volta terminato il percorso formativo sarà cura dell’impresa trasmettere all’Ente, tramite il modello “Rendiconto” debitamente compilato, la sintesi dell’attività di formazione svolta.
Si precisa che ai sensi della delibera della Giunta Regionale n. 22-5962, del 17 giugno 2013, e pubblicata sul B.U. l’11 luglio 2013, la richiesta di collaborazione può essere trasmessa anche direttamente dall’agenzia formativa, a patto che essa dia dimostrazione di essere stata formalmente incaricata, da uno o più datori di lavoro, di organizzare corsi di formazione.

Richiesta collaborazione