CIGO cessata il 31/12/2015

Nuova prestazione per i lavoratori con contratto di apprendistato.

Cassa Integrazione Guadagni (CIGO) per eventi meteorologici

PREMESSA

Come è noto, i lavoratori con contratto di apprendistato sono esclusi per Legge dai benefici riconducibili alla Cassa Integrazione Guadagni erogata dall’INPS, quale integrazione salariale per i casi definiti dalle normative vigenti. Le “Parti Sociali” hanno convenuto di intervenire sulla materia, e pertanto con la presente si comunica che, in applicazione degli accordi sindacali sottoscritti a livello territoriale e nell’ambito del rinnovo di tutti i C.C.N.L. di settore, con effetto dal:

 

1° GENNAIO 2009

 

è stata istituita presso la scrivente Cassa Edile di Alessandria, una nuova prestazione contrattuale in beneficio dei lavoratori apprendisti i quali, nei casi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa per eventi meteorologici, potranno beneficiare del trattamento di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) nei limiti e con le regolamentazioni di seguito descritte.

 

SPECIFICITÀ DELLA PRESTAZIONE

La prestazione verrà erogata dalla scrivente Cassa Edile per un MAX di 150 ore/anno di interruzione dell’attività lavorativa di ogni singolo apprendista, causata da condizioni atmosferiche avverse quali ad esempio: gelo/disgelo, pioggia, nebbia/foschia, neve, vento, alte temperature, ecc.

 

DETERMINAZIONE DELLA PRESTAZIONE

L’ammontare della prestazione sarà corrispondente all’80% della retribuzione persa dall’apprendista comprensiva della maggiorazione per ferie e gratifica natalizia, nei limiti dei massimali di Legge stabiliti ogni anno.

 

PROCEDIMENTI DI LIQUIDAZIONE

Come previsto dai disposti contenuti nei C.C.N.L. e nei susseguenti Accordi integrativi di riferimento, la prestazione dovrà essere anticipata al lavoratore apprendista dall’Impresa la quale, nei termini e con le modalità di seguito esposte, presenterà alla scrivente Cassa Edile di Alessandria la documentazione specificatamente predisposta.

 

DOCUMENTAZIONE – TERMINI E MODALITÀ

 

A) Cantieri nei quali hanno svolto contestuale attività lavorativa sia gli operai che gli apprendisti

 

DOCUMENTAZIONE

 

Mod. CIGO (1)

Mod. CI1 (2)

Documentazione INPS (3)

Eventuale altra documentazione

 

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI RIMBORSO

 

Entro 30 giorni successivi alla data di comunicazione da parte dell’INPS all’Impresa della delibera di autorizzazione CIG per i lavoratori non apprendisti occupati nel medesimo periodo e nel medesimo cantiere di cui alla domanda di rimborso presentata alla scrivente Cassa Edile di Alessandria tramite il Mod. CIGO.

 

B) Cantieri nei quali l’attività lavorativa è stata svolta solo da apprendisti

 

DOCUMENTAZIONE

 

Mod. CIGO (1)

Mod. CI1 (2)

Apposita documentazione comprovante l’evento circa la località interessata (4)

 

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI RIMBORSO

 

Entro il mese successivo a quello in cui si è verificato l’evento e comunque non oltre il termine di presentazione della denuncia telematica MUT.

 

Note: (1) Mod. CIGO = modulistica C.E.AL inerente la richiesta di rimborso della prestazione CIG apprendisti.

(2) Mod. CI1 = modulistica C.E.AL da allegare sempre al Mod. CIGO, quale dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà attestante la veridicità del periodo segnalato di sospensione/riduzione dell’attività lavorativa inerente la singola richiesta di rimborso, nonché dell’avvenuta anticipazione in busta paga della prestazione di che trattasi.

(3) Documentazione INPS = copia della comunicazione del numero di autorizzazione CIG ottenuta per i lavoratori operai che hanno prestato attività lavorativa nel medesimo cantiere e nel medesimo periodo degli apprendisti.

(4) Dichiarazione ARPA o altro ente/struttura pubblica relativa alla località interessata o in mancanza relativa a località limitrofa al cantiere.

 

NORME GENERALI

Per quanto definito alla data odierna, oltre alla regolamentazione già illustrata, trovano applicazione le seguenti norme:

a) la sospensione o riduzione dell’attività lavorativa dovrà essere riferita ad un periodo non inferiore ad una giornata di lavoro;

b) all’atto dell’evento, l’apprendista deve risultare iscritto alla Cassa Edile di Alessandria;

c) le ore CIG dell’apprendista devono risultare esposte in modo inequivocabile nella denuncia telematica mensile MUT;

d) all’atto della liquidazione del rimborso della prestazione, l’Impresa beneficiaria deve risultare in regola con i versamenti dovuti alla Cassa Edile di Alessandria.

 

CONCLUSIONI

Con riserva di eventuali ulteriori comunicazioni di specifico riferimento, si resta a completa disposizione per quanto fosse necessario ulteriormente chiarire.