Cantieri Sicuri

Una delegazione del Sistema Edile Alessandrino – formata da Ance e Confartigianato in rappresentanza dei datori di lavoro; Feneal-Uil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil in rappresentanza dei lavoratori – ha incontrato, in data odierna, le Parti Sociali di settore della Provincia di Brescia per condividere un progetto ambizioso finalizzato al contrasto del lavoro irregolare e allo sviluppo di una corretta dinamica concorrenziale tra gli operatori economici del settore.
Il meeting, voluto dagli attori del Sistema Edile Alessandrino, permetterà di attuare un’importante sinergia tra le due province per la trasmissione della conoscenza e delle buone prassi che permetterà certamente di rafforzare la legalità nei cantieri edili e tutelare i lavoratori impiegati, tema recentemente affrontato dalle OO.SS dei lavoratori con il Prefetto di Alessandria Dott.ssa Tafuri.
Come evidenziato, peraltro, dal Direttore di Ance Brescia Alessandro Scalvi e confermato dal Vice Presidente della Cassa Edile Roberto Bocchio “la legalità e la sicurezza sono il prerequisito per poter operare sul mercato”.
Occorre, infatti, tener presente che il settore delle costruzioni, caratterizzato da un’elevata frammentazione delle attività, è maggiormente esposto ai rischi derivanti dal mancato rispetto delle regole: pensiamo, ad esempio, all’importanza che assume la sicurezza sui luoghi di lavoro.
Il sistema innovativo attuato dalla Cassa Edile di Brescia, frutto di un impegno profuso e consapevole di tutti gli attori coinvolti, parte dalla condivisione con le Istituzione e gli Ordini professionali di intenti comuni per la realizzazione di un sistema economico territoriale sano e produttivo.
Gli strumenti operativi utilizzati sono essenzialmente due: il software “Monet” tramite il quale avviene il recepimento e l’analisi in tempo reale delle notifiche preliminari – che in Lombardia sono obbligatoriamente trasmesse per via telematica – e il portale “Check” che permette di monitorare in tempo reale lo stato dell’arte di ciascun cantiere. Attraverso questo strumento, che incrocia dati provenienti da diverse fonti, si realizza l’informatizzazione e la semplificazione di tutte le attività di gestione dei cantieri edili provinciali, semplificando altresì l’attività di vigilanza da parte dei soggetti competenti.
Il passo successivo sarà quello di attuare, nella nostra Provincia, un tavolo con tutte le Istituzioni per replicare un sistema altrettanto virtuoso a presidio della legalità.

20180601_113300